Hotel Del Luna, la “verità” che nessuno vi dirà mai

Hotel Del Luna

Con questo articolo mi attirerò probabilmente le ire dei fans ma qualcuno deve pur raccontarvi l’altra faccia della medaglia su Hotel Del Luna, il drama più chiacchierato di questo periodo. Se frequentate un po’ dramaland avrete probabilmente notato svariate recensioni positive e valutazioni da capogiro per questo kdrama andato in onda tra luglio e settembre sul canale tvN. Come spesso accade in dramaland, quando si tratta di recensire un drama, molti fans si focalizzano solo sugli aspetti positivi dimenticandosi di citarne i difetti. Con la mia recensione andrò ad elencarvi i punti deboli di Hotel Del Luna, per darvi una panoramica più obiettiva sull’effettiva qualità di questa serie.

Hotel Del Luna è un fantasy/romance scritto a doppie mani dalle famosissime scrittrici Hong Sisters, vengono chiamate così poiché sono due sorelle, Hong Jung Eun e Hong Mi Ran, specializzate in fantasy si narra che le loro serie vadano considerate “a hit or a miss”, cioè o sono dei capolavori o sono da dimenticare. Tra i loro fantasy più famosi figurano A Korean Odyssey, My Girlfriend is a Gumiho ed il capolavoro indiscusso The Master’s Sun, oltre ai fantasy hanno prodotto anche il drama “storico” Hong Gil Dong e svariate commedie romantiche tra cui la mia preferita The Greatest Love, che è un po’ il mio drama guilty pleasure. Tra i lavori peggiori figura sicuramente la serie Big del 2012.

The Master’s Sun

I produttori di Hotel Del Luna sono stati poi molto “furbi”, alle sorelle Hong è stato affiancato un cast composto da IU e Yeo Jin Goo, la prima sta cavalcando l’onda del successo, oltre alla sua carriera musicale, negli ultimi anni ha partecipato in tre produzione di successo My Mister, Moon Lovers e Persona. Yeo Jin Goo invece è il bambino prodigio di Giant, Missing You e Moon Embracing the Sun, che ormai adulto ha fatto battere molti cuori con il suo ultimo ruolo in My Absolute Boyfriend di quest’anno. Da questa premessa si evince quanto hype si sia generato attorno ad Hotel Del Luna, praticamente il drama è stato decretato un possibile capolavoro ancor prima di andare in onda, ma purtroppo com’è che si dice? Non è tutto oro ciò che luccica. Quando si parla di sceneggiatura, le Hong Sister non sono state in grado di mantenere un livello qualitativo bilanciato, la qualità di Hotel Del Luna è altalenante e nello specifico la serie può essere divisa a metà.

IU & Yeo Jin Goo

Una parte della storia avviene nel passato ed è scritta benissimo, l’altra parte della storia avviene nel presente ed è scritta malissimo. Lo stesso concetto si applica purtroppo allo sviluppo dei personaggi e al romance, soltanto una parte del drama ed un personaggio sono stati ben sviluppati, tutto il resto è un riempitivo (filler) che aiuta tale personaggio ad evolversi. IU interpreta Jang Man Wol, una bellissima donna che sta scontando un’eterna punizione per una vendetta avvenuta in un passato molto lontano. Tale punizione consiste nel gestire un hotel che ospita solo fantasmi, l’hotel diventa quindi la prigione dorata di Jung Man Wol. Questo è il punto di partenza di Hotel Del Luna, tutta la trama è stata scritta attorno al personaggio interpretato da IU e si sviluppa per favorire la sua redenzione.

Tramite flashback ci sarà rivelato, un pezzo alla volta, il mistero che si cela dietro al suo passato, mentre nel presente, ci viene mostrato come l’hotel viene gestito oltre a diverse sotto-trame legate ai fantasmi che lo ospitano. In aiuto di Jang Man Wol arriva il nuovo dirigente d’albergo Goo Chan Sung, interpretato da Yeo Jin Goo, è un giovane uomo che ha paura perfino della sua ombra, vi lascio immaginare cosa succederà quando viene assunto in un hotel che ospita solo fantasmi, le scene comiche ed i battibecchi con Mal Wol vi strapperanno sicuramente qualche sorriso.

Come vi accennavo, la parte del passato è scritta divinamente, abbiamo Jung Man Wol, una ladra che ruba ai ricchi per aiutare la sua “banda/famiglia” che rimane coinvolta in una storia d’amore e di vendetta. Messa duramente alla prova dalla vita, Jung Man Wol nel corso del millennio cambierà profondamente e l’attrice IU è stata fenomenale nell’interpretare le diverse personalità. Da ladra spavalda che s’innamora, in donna tradita che si vendica, fino a diventare una fredda, cinica e venale dirigente di hotel.

A questa storia epica, le Hong Sister hanno pensato bene di affiancare delle sotto-trame riempitive, a mio avviso estremamente noiose, sulla gestione dell’hotel e sui fantasmi che lo ospitano. Queste storie sono quasi sempre disconnesse dalla trama principale legata al passato di Man Wol e hanno per protagonisti personaggi appena abbozzati che non reggono minimamente il confronto con il personaggio di IU.

La gestione dell’albergo consiste in Man Wol, donna frivola a cui piace vivere nel benessere, che spende più soldi di quelli che guadagna costringendo il povero Chan Sung a correre ai ripari. A questo si aggiunge una specie di servizio “aiuta i fantasmi”, i due protagonisti saranno infatti chiamati a risolvere le questioni lasciate in sospeso da diversi fantasmi (buoni e cattivi) per aiutarli a passare nell’aldilà. Chan Sung essendo una persona di buon cuore cercherà sempre la soluzione meno indolore, mentre Man Wol cercherà sempre la soluzione più venale.

Quanto riportato sopra è il primo punto debole di Hotel Del Luna, invece di concentrarsi su una storia epica ambientata nel passato, hanno deciso di affiancare una storia nel presente che se paragonata all’altra risulta essere veramente semplice e scritta a caso giusto per riempire le sedici puntate. Qualitativamente parlando gli eventi del presente non reggono il confronto con quelli accaduti nel passato, e la maggior parte di essi serve solo per spronare il personaggio di Man Wol a diventare più gentile ed aprire nuovamente il suo cuore.

Il secondo punto debole è lo sviluppo dei personaggi, le Hong Sisters hanno fallito nel creare personaggi interessanti al di fuori dal ruolo interpretato da IU. Nessuno di loro può competere con la performance di IU, questo drama è stato fatto per lei, la trama è stata scritta per lei e perfino la produzione ha investito tutto su di lei, dotandola di outfits ed accessori da capogiro. E’ come se le Hong avessero prima scritto la storia di Man Wol e poi abbiano aggiunto elementi a caso per favorire la redenzione del personaggio si cui hanno basato la storia.

Perfino il grande Yeo Jin Go non ha potuto fare molto per salvare il salvabile, il suo personaggio è debole fin dall’inizio, tolti i primi due episodi in cui viene spiegato un po’ del suo passato, il drama non fornisce una storia personale a questo personaggio, il suo compito è solamente quello di favorire il cambio di carattere in Man Wol, non posso dirvi altro per evitare spoiler, ma l’unico scopo di Chan Sung è quello di aiutare Man Wol a riconciliarsi con il suo tormentato passato.

Yeo Jin Go

Passiamo ora al terzo ed ultimo punto debole del drama, l’amatissimo “romance”. Sebbene i due protagonisti, durante i primi episodi, abbiano dimostrato una chimica pazzesca, questo feeling scompare completamente non appena la serie introduce il personaggio di Go Chung Myung, il primo amore di Man Wol. Parliamoci chiaro, un nobile guerriero contro un manager di hotel impaurito dai fantasmi? Ma povero Jin Go!! Non avrebbe retto il confronto manco se avesse recitato una scena di nudo. Il mistero che avvolge questo primo amore è molto più interessante del romance che si sviluppa nel presente tra Man Wol e Chan Sung, per altro estremamente lento e con pochissime scene d’amore, due baci e qualche abbraccio.

Se tutti questi aspetti negativi non vi bastano per farvi ricredere sulla vera qualità di Hotel Del Luna, il colpo di grazia viene dato dalla regia, considerando che una buona parte parte del drama si svolge nell’hotel, la regia ha dovuto giocare molto con quel poco che aveva a disposizione per catturare l’attenzione dello spettatore, causando però l’effetto contrario stile “Il troppo stroppia“, oltre a fallire miseramente nel vano tentativo di distrarmi da una trama non così grandiosa.

Il primo trucchetto sfruttato è l’apparenza della bellissima IU, la quale cambia completo e make-up ogni 15 minuti. Sicuramente uno dei punti più apprezzati del drama. A questo si aggiunge l’uso massiccio della stupenda colonna sonora, i mille giochi di luce creati da scenari mozzafiato, sfruttatissime le viste panoramiche con la luna luminosa e l’albero dai mille colori all’interno dell’hotel. Ed infine la moltitudine di cameo fatti da attori/attrici famosi, tra i più belli quello nel finale, praticamente questo attore è stato più carismatico nei suoi 30 secondi di cameo che non Jin Go in sedici puntate come Chan Sung. Per questioni di spoiler ovviamente non posso dirvi nulla del finale, ma la lista del cast con i guest role la trovate qua.

il famoso albero (lol)

Complessivamente parlando Hotel Del Luna è stato bravo a sfruttare pochi elementi per creare un hype pazzesco attorno al drama, ma qualitativamente parlando le Hong Sisters non sono state in grado di sviluppare una trama bilanciata che fosse avvincente in entrambi i tempi, passato e presente, oltre che per tutti i personaggi, o per lo meno per il co-protagonista.

In conclusione, graficamente il drama è stupendo ma a livello di contenuto lascia molto a desiderare, sebbene abbia amato moltissimo il personaggio di IU e la sua relativa interpretazione, un solo elemento buono della trama non è abbastanza per ottenere la sufficienza, figuriamoci considerarlo un capolavoro. Per me Hotel Del Luna rientra tra i lavori “da dimenticare” scritti dalle “Hong Sisters”, anche se so già che non lo dimenticherò facilmente.

Laura

Classe 1985 e da sempre appassionata di film e serie tv, intorno al 2012 viene casualmente catapultata nel mondo dei drama, meglio conosciuto come dramaland, qui il suo nuovo interesse cresce a dismisura portandola nel 2019 a fondare dailykdrama, per scrivere della sua passione e condividerla con il pubblico italiano.