JTBC risponde nuovamente alla controversia sul drama “Snowdrop”

Continua la controversia storica che ha colpito il drama “Snowdrop”, di prossimo arrivo su JTBC, nonostante l’emittente tv ha rilasciato in data 26 marzo una dichiarazione in cui chiedeva lo stop alle speculazioni. A fronte di una situazione che sembra non scemare, l’emittente JTBC ha rilasciato un nuovo comunicato stampa in cui ribadisce la sua posizione.

“Non è assolutamente intenzione della produzione distorcere il movimento di democratizzazione avvenuto sul finire degli anni ’80 in Corea del Sud, le accuse mosse al drama si basano su parti di trama incompiuta trapelate online e su parti di descrizione di alcuni personaggi, e quindi del tutto fuori contesto e “gonfiate” rispetto a quello che è la trama originale.”

Questo è sommariamente quanto dichiarato da JTBC. Più sotto trovate la traduzione completa del comunicato ufficiale che vedete in foto. Dato che è abbastanza difficile comprendere a pieno la controversia se non si conosce il periodo storico incriminato e le speculazioni stesse, vi lascio una piccola premessa che riassume il tutto.

PREMESSA: Il drama “Snowdrop” è ambientato sul finire degli anni ’80, periodo storico in cui il regime militare crolla grazie alle proteste iniziate dal movimento democratico. La (presunta) trama della serie narra il triangolo d’amore tra uno studente attivista, una studentessa attivista, che è in realtà una spia nordcoreana che trama contro il governo, e un agente NIS. Le contestazioni riguardano il nome della protagonista che richiama un’attivista realmente esistita, e il fatto che alla svolta democratica del paese venga associata sia una spia nordcoreana, sia un agente NIS, servizio che all’epoca lavorava sotto la K-CIA, servizi segreti al servizio del regime.

Traduzione del comunicato ufficiale:

“JTBC rivela, ripetutamente, la sua posizione sulla controversia sul drama “Snowdrop”. JTBC risolve il malinteso delle speculazioni e delle critiche che continuano anche dopo l’annuncio della sua posizione su “Snowdrop” e mantiene la sua posizione.

L’attuale controversia nasce da informazioni frammentarie costituite da una combinazione di sinossi incompiuta trapelata e parte dell’introduzione del personaggio. La speculazione viene aggiunta alle informazioni frammentate e i contenuti che non sono veri vengono spacciati come fatti. Ovviamente, questa è responsabilità del personale di produzione che non ha gestito a fondo il materiale incompleto [facendolo trapelare].

Di conseguenza, JTBC intende cercare la comprensione divulgando alcuni dei contenuti di “SnowDrop”.

1. Vorrei parlare della controversia sulla disapprovazione del movimento di democratizzazione. “Snowdrop” non è un drama sul movimento di democratizzazione. L’ambientazione in cui i protagonisti maschili e femminili partecipano o guidano il movimento di democratizzazione non esiste da nessuna parte nella sceneggiatura. Piuttosto, appare un personaggio che è stato ingiustamente oppresso dallo spionaggio sotto il regime militare negli anni ’80.

2. Lo sfondo e il motivo dei grandi eventi nella commedia di “Snowdrop” non è il movimento di democratizzazione, ma le elezioni presidenziali del 1987. Si svolge una storia immaginaria in cui poteri acquisiti, come il regime militare e il Ministero della sicurezza, cospirano con la dittatura nordcoreana per mantenere il potere.

3. In questo contesto, un agente NIS e un agente nordcoreano appaiono come personaggi principali. Non sono rappresentanti dei rispettivi governi o organizzazioni. Sono personaggi che mettono in luce l’ingiusto desiderio di potere per la ricreazione del regime, e una visione critica del Ministero della Sicurezza, che risponde attivamente a questo. Pertanto, anche la critica che le attività di spionaggio o il dipartimento di sicurezza siano abbellite è irrilevante per il rafforzamento della teoria ‘.

4. La ragione per l’espressione dell’agente spia come “come l’altra parte” è perché si rifiutava di emettere una potente parte domestica ed era deluso dai suoi colleghi che non stavano “catturando spie” ma “creando” e poi ha lavorato per la parte estera come agente nero. Inoltre, questo personaggio è ritratto come un principinista che volta le spalle alle organizzazioni corrotte e fa ciò che pensa sia giusto fino alla fine.

5. Il nome del personaggio nel drama non ha nulla a che fare con Chun Young-cho. Tuttavia, poiché è stato sottolineato che ricorda lo studente protestante, il nome dell’eroina correlato verrà modificato.

Sulla base di quanto sopra, da questo momento in poi, vi chiediamo di astenervi dal fuorviare l’opinione pubblica avvolgendo fatti falsi su drama non previsti come se fossero fatti predeterminati. Ci auguriamo che tu sappia che questo è un atto che mina e causa gravi danni a molti creatori che vogliono fare un buon lavoro.

JTBC farà del suo meglio per ricevere buone recensioni come un drama finito.

Laura

Da sempre appassionata di film e serie tv, nel 2012 viene casualmente catapultata nel mondo dei drama, meglio conosciuto come dramaland, qui il suo nuovo interesse cresce a dismisura portandola nel 2019 a fondare dailykdrama, per scrivere della sua passione e condividerla con il pubblico italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: