Le colonne sonore nei drama coreani, 7 brani per la primavera.

Elemento fondamentale in un drama, come in ogni telefilm e film, è la colonna sonora. In alcuni casi la colonna sonora è talmente determinante da far salire di livello una pellicola, altre volte la musica sopravvive nel tempo addirittura alla fama di un film, come ad esempio per molti brani del maestro Morricone. In questo articolo vogliamo proporre una selezione accurata di brani tratti dalle colonne sonore di drama coreani che possono essere ascoltate separatamente dalla visione.

Magari in una passeggiata all’aria aperta in questi giorni che verranno, in cui sarà consentito riappropriarsi, con le cautele del caso, dei raggi del sole e del verde rigoglioso di questa stagione che troviamo esclusivamente vicino casa. L’ascolto però è consigliato anche davanti una buona tazza di tea, del gusto più consono al nostro sentire e al nostro palato, magari un buon verde dal profumo di gelsomino, come sto facendo io in questo momento, cuffie a padiglione, una buona poltrona e tranquillità.

In base ai propri gusti personali, non tutte le colonne sonore risultano interessanti, ma dobbiamo comunque convenire che la qualità si è di molto innalzata ultimamente, di pari passo con quella dei drama stessi. Infatti negli ultimi sei o sette anni sono stati coinvolti nella produzione consulenti musicali, musicisti ed esecutori di livello eccellente. Considerando la moltitudine di colonne sonore, costruire una playlist non è facile come si pensa, citando Nick Hornby dal suo libro Alta Fedeltà, nonché omonimo film con John Cusack:

MI CI VOLLERO DELLE ORE PER METTERE INSIEME QUEL NASTRO. PER ME, FARE UNA CASSETTA È UN PO’ COME SCRIVERE UNA LETTERA – È TUTTO UN CANCELLARE E RIPENSARCI E RICOMINCIARE DACCAPO – E CI TENEVO CHE VENISSE FUORI UN BUON NASTRO.

Spero di essere riuscito a trasmettervi le emozioni che questi brani hanno trasmesso a me, permettendovi soprattutto di ricordare i drama da cui sono tratti e sollecitare la vostra curiosità per andarli a vedere qualora ne aveste saltato qualcuno. E se durante l’ascolto dovessero venirvi in mente i vostri brani preferiti, sentitevi liberi di commentare! Buon ascolto!

Perfect Days di Gaenmi

Il brano Perfect Days di Gaenmi è tratto dal drama The Tale Of Nokdu. Iniziamo con un brano esclusivamente strumentale, versione senza canto del brano di punta della colonna sonora, ovvero Most Perfect Days, cantata da Gummy. Il brano, pensato in maniera autonoma nella struttura del drama, inizia con il piano e la chitarra classica, a cui seguono gli archi ad armonizzare il sottofondo sonoro. Con un accordo basso del piano parte il ritornello del brano che, per chi conosce la versione cantata, riporta alla mente le parole e a questo punto mi permetto un’altra citazione da Nick Hornby Alta Fedeltà:

“LA MUSICA SENTIMENTALE HA UN GRANDE POTERE: TI RIPORTA INDIETRO NEL MOMENTO STESSO IN CUI TI PORTA AVANTI, COSI’ CHE PROVI, CONTEMPORANEAMENTE, NOSTALGIA E SPERANZA.“

Something In The Rain di Rachel Yamagata

Il brano Something In The Rain, di Rachel Yamagata è tratto dal drama Something in the Rain. Il drama presenta un carattere femminile forte, all’inizio caratterizzato debole, remissivo, ma che nel seguito degli episodi, grazie anche all’amore, fiorisce in una donna sicura di sé, dei suoi sentimenti e della sua vita. La colonna sonora non poteva essere da meno, soprattutto in due brani, entrambe eseguiti dalla eccezionale Rachel Yamagata. Il brano ha un carattere molto intimo, da jazz pub, con quel suo vocale sussurrato a raccontare storie comuni. Accompagnata inizialmente dal piano a cui si unisce poi la chitarra in arpeggi che mai si sovrappongono al piano e alla voce, chitarra che poi si raddoppia sino al punto in cui la voce lascia spazio al solo di sax soprano. Brano meraviglioso, dalle atmosfere uniche, adatte a una serata di primavera, come a una autunnale.

Shine Your Star di O3ohn

Il brano Shine Your Star di O3ohn è tratto dal drama Mr. Sunshine.
Un drama bellissimo, con personaggi meravigliosi che accompagnano Go Ae-shin, un carattere femminile molto forte, come e più di quello accennato nel precedente brano, in una storia ambientata alla fine dell’era Joseon e l’inizio dell’invasione giapponese. Mr. Sunshine ha una delle colonne sonore più belle ascoltate sinora, per lo più composta da brani che sottolineano mirabilmente il carattere melanconico di un paese che si avvia a perdere l’indipendenza e quello di amori molto sofferti. Il brano Shine Your Star è un po’ diverso dal carattere generale di questa colonna sonora, sia per tipo di brano che di sonorità. Inizia con intro di chitarra acustica seguito dalla voce con accenno di effetto eco, basso e batteria trattenuti. Difficile non pensare ai due protagonisti mentre cavalcano nei meravigliosi panorami coreani al tramonto. Il bridge con gli archi e la chitarra e la voce a svisare sulle note si sovrappone al ritornello che riprende incessante. Bello davvero. 

Walking on Sunshine di Saya

Il brano Walking on Sunshine di Saya è tratto dal drama Romance is a Bonus Book. Presente nell’EP numero 8 della colonna sonora, il brano inizia con chitarre elettriche ritmiche che introducono alla voce quasi discorsiva di Saya, aprendo poi sul ritornello e tornare alle chitarre che sono affiancate da synth in sottofondo. Sonorità pop adatte alle situazioni del drama, sono la caratteristica di questo brano leggero e spensierato come una passeggiata al sole di primavera.

Across the Ocean di New Empire

Il brano Across the Ocean di New Empire è tratto dal drama Uncontrollably Fond e fa parte della colonna sonora insieme ai brani A Little Braver, sempre di New Empire, e Golden Love di Midnight Youth. L’Ost contiene le versioni cantate e strumentali di questi tre brani, i quali evidenziano solo una parte del carattere della storia, perfettamente bilanciata con gli altri pezzi che accompagnano i due protagonisti nella loro vicenda: è infatti difficile non pensare a Joon-young ed Eul ascoltandolo. Nota a margine, in questa colonna sonora due brani sono eseguiti dalla protagonista Suzy Bae.

It’s You di Henry

Il brano It’s You di Henry è tratto dal drama While You Were Sleeping, il quale presenta una colonna sonora piena di bei brani cantati, tra cui due della protagonista Suzy Bae. Il brano It’s You inizia con la sola voce che intona “Baby I’m Fallin’” seguita dall’accordo di pianoforte. Dopo due strofe il piano aggiunge più incisività al ritmo, per poi far aprire il brano nel momento in cui si aggiungono gli archi sino al ritornello. Il brano segue più ritmato ricalcando sonorità pop rock fine anni ’80, ma con un tono più fresco. Il brano originalissimo nel suo sviluppo e nella scelta delle sonorità risulta orecchiabile e di bella composizione.

Spring Rain di Oscar Dunbar

Il brano Spring Rain di Oscar Dunbar è tratto dal drama One Spring Night.
Intro con arpeggi di chitarra acustica e accordi di piano, che danno spazio poi alla voce di Oscar, per poi aprirsi nel ritornello con batteria e coro, tornando infine a chitarra e piano che riportano il brano all’atmosfera più
intima, come quella di una serata primaverile. Il brano tende a finire tornando ancora ancora nel ritornello e nel bridge. Facilmente orecchiabile e con la parte dei cori veramente bella. Da apprezzare con una tazza di caffé americano caldo, guardando la pioggia che scende fuori dalla finestra.


EP: L’extended play, abbreviato in EP, è un supporto fonografico (in vinile, CD, musicassetta, download digitale o altro) che contiene più tracce rispetto a un singolo, ma che, similmente al mini-LP, non può essere classificato come album.

Giovanni

Da sempre appassionato di culture orientali, da buon otaku di vecchissima data ha studiato anche lingua e storia giapponese. Recentemente interessatosi alla cultura coreana, in particolare alla storia del periodo Joseon, sta studiando lingua coreana e ha allargato il suo interesse per il cinema del "paese del calmo mattino" anche ai drama, storici e non. Musicista, segue molti autori giapponesi e coreani ed è un collezionista di colonne sonore di drama coreani.