Netflix stringe accordo con CJ ENM & Studio Dragon, regine dell’intrattenimento in Sud Corea

Stando al comunicato stampa ufficiale rilasciato da Netflix, il colosso americano avrebbe firmato un accordo con la CJ E&M, una delle principali società d’intrattenimento e news della Sud Corea, e di conseguenza con Studio Dragon, compagnia di produzione di drama, entrambe divisioni del colosso CJ ENM. fondato nel 2010 dall’unione di diverse società d’intrattenimento, si occupa di contenuti multimediali, produzioni televisive, film e musica.

Tale accordo partirà nel 2020, durerà tre anni e garantirà a Netflix il diritto di presentare alcuni dei contenuti coreani prodotti da Studio Dragon e concessi in licenza a CJ ENM in tutto il mondo, oltre alla produzione di contenuti originali per Netflix da distribuire globalmente sulla sua piattaforma. Se bazzicate un po’ il mondo di dramaland, vi sarà sicuramente capitato di vedere le scritte prodotto da “CJ Entertainment” o “Studio Dragon” durante la visione.

Eccovi qualche titolo giusto per rinfrescarvi la memoria e capire di chi siamo parlando, “Circle”, “The Guest”, “The Smile Has Left Your Eyes”, “Watcher”, gli special drama della “Drama Stage” di tvN, e questo solo come produttori, si sono poi occupati di moltissimi altri titoli come creatori/sviluppatori. Tra i loro lavori previsti per il 2020 c’è The King: Eternal Monarch che vede il ritorno di Lee Min Ho, non voglio fare allarmismo ma con quest’accordo la probabilità che le serie non “original” entrino a catalogo sono maggiori. Sicuramente per i paesi in lingua inglese, per noi italiani resta tutto da vedere, di sicuro ci becchiamo le serie original dei prossimi 3 anni, e già non è poco.

Ted Sarandos, a capo dell’ufficio contenuti di Netflix ha commentato l’accordo dicendo “CJ ENM e Studio Dragon rappresentano il top nell’intrattenimento coreano e siamo entusiasti e onorati di lavorare con loro. Questa partnership dimostra il nostro impegno nei confronti dell’intrattenimento coreano e ci consente di portare i korean drama di alto livello ai membri di Netflix Corea e in tutto il mondo.”

Le parole pronunciate dal CEO di CJ ENM, Minheoi Heo, sono state invece le seguenti “La nostra compagnia è leader nel mercato e vuole espandere gli obiettivi ottenuti in Sud Corea oltreoceano. Da sempre cerchiamo di espandere la nostra distribuzione e l’accordo con Netflix permetterà di far conoscere i contenuti sudcoreani al pubblico globale.”

Mentre il CEO di Studio Dragon, Jinnie Choi, ha commentato così: “L’annuncio di oggi è un riconoscimento che la capacità degli scrittori coreani e dei team di produzione sono riconosciute dal pubblico globale, e riconferma la capacità di creare contenuti da parte di CJ ENM. e STUDIO DRAGON, lo studio farà del suo meglio per colmare questo passo verso il diventare uno studio globale.

Ad inizio anno ho aperto questo sito per informare il pubblico italiano sull’esistenza delle produzioni sudcoreane, con la forte speranza che Netflix avrebbe dato sempre più risalto a questi contenuti. Leggere questa news è stato pertanto una gioia, non so che serie arriveranno, non so di che qualità saranno, non so se le produzioni originali saranno “plasmate” per il pubblico occidentale, cosa che un po’ mi spaventa tra l’altro, ma l’apertura del mondo occidentale verso l’intrattenimento asiatico è comunque una bella notizia.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: